Giardini Verdaguer e Giardini Joan Brossa | Telefèric de Montjuïc

A causa della proclamazione dello sciopero di lunedì 8 aprile, la Telefèric de Montjuïc presterà il servizio  dalle 11:00 alle 15:00.

  • Home
  • Giardini Verdaguer e Giardini Joan Brossa

Giardini Verdaguer e Giardini Joan Brossa

Due parchi pensati per il riposo e il tempo libero

Hola Barcelona, your travel solution

Situati nella parte inferiore della montagna di Montjuïc, questi due giardini, collegati fra loro, rappresentano un’ampia area naturale dove gli adulti possono riposare mentre i più piccoli giocano in spazi progettati appositamente per loro. I giardini sono dedicati ai poeti catalani Jacint Verdaguer e Joan Brossa.

Perché visitare questi giardini?

I Giardini Mossèn Cinto Verdaguer furono costruiti su un’antica cava e inaugurati nel 1970. È uno dei tre parchi di Montjuïc inaugurati negli anni Settanta e dedicati a poeti catalani, insieme a quello di Joan Maragall e a quello di Mossèn Costa i Llobera. Questi giardini sono specializzati in piante acquatiche, bulbose e rizomatose, disposte su 2800 m2 di parterre in cui si trovano gigli, tulipani, giacinti, narcisi e anemoni. Passeggiando per i giardini si possono scoprire diverse sculture, come quella de "La ragazza dei gigli" (1970), che si trova vicino al lago, e che l’artista Ramon Sabí realizzò in omaggio a Mossèn Cinto Verdaguer.

I Giardini Joan Brossa sono tra i più nuovi di Montjuïc. Sono stati inaugurati nel 2003 nel terreno che occupava l’antico Parco Divertimenti di Montjuïc, chiuso nel 1998. A causa alla loro grande area giochi, sono una fermata obbligatoria per le famiglie con bambini piccoli. Tra le altre cose, ha un’area con strumenti per la sperimentazione sonora e, nella parte inferiore, c’è una zipline. Infatti, più che un giardino, ricorda un parco forestale, poiché ha mantenuto la maggior parte di pini e palmeti, così come il tracciato naturale dei sentieri che esistevano già all’epoca del parco divertimenti.

 

Per i più curiosi

  • Sapevi che: Esistono ancora due edifici nel vecchio Parco Divertimenti di Montjuïc, il "Parasole" e il "Chiosco Damm" che si possono vedere nei Giardini Joan Brossa.
  • Consiglio del barcellonese: Se visitate Barcellona in primavera, vi consigliamo di avvicinarvi all’ingresso principale dei Giardini Verdaguer, che accoglie i visitatori con un grande scudo di Barcellona fatto da piante bulbose e incorniciato da grandi magnolie che, quando fioriscono, formano un insieme spettacolare.
  • Imprescindibile per: Famiglie con bambini avventurieri.