Palazzo Sant Jordi | Funicolare di Barcelona

A causa della proclamazione dello sciopero di venerdì 24 maggio, la Telefèric de Montjuïc presterà il servizio  dalle 11.00 alle 15.00.

  • Home
  • Palazzo Sant Jordi

Palazzo Sant Jordi

L’icona della Barcellona Olimpica

Hola Barcelona, your travel solution

Considerato il gioiello dell’Anello Olimpico di Montjuïc, che integra anche strutture come lo Stadio Olimpico o le Piscine Picornell, questo edificio è stato costruito per i Giochi Olimpici di Barcellona 1992. Progettato dall’architetto giapponese Arata Isozaki, è considerato un capolavoro dell’architettura e dell’ingegneria moderna.

Perché visitare il Palazzo Sant Jordi?

Oggi è l’installazione olimpica più utilizzata di Barcellona. È stato progettato come uno spazio multifunzionale dall’architetto giapponese Arata Isozaki, che lo ha dotato di una struttura e un sistema meccanizzato che gli conferiscono grande flessibilità.

Si tratta della più grande struttura coperta di Barcellona. La sua cupola è stata costruita a livello del suolo ed è stata sollevata in 10 giorni con 12 prese idrauliche. La struttura versatile del palazzo lo rende l’ambiente ideale per ogni tipo di attività, da concerti fino a eventi sportivi. È stato addirittura trasformato in una pista da motocross e in una piscina artificiale in occasione dei campionati mondiali di nuoto. Lo spazio ha una capienza di 16.159 spettatori seduti in eventi sportivi e una capienza massima di 17.960 persone durante i concerti.

Negli ultimi anni per il Palazzo Sant Jordi sono passate le stelle principali del mondo della musica, che apprezzano particolarmente la struttura per la sua ottima acustica. Questo spiega come l’artista americano Bruce Springsteen abbia scelto il suo concerto al Palazzo Sant Jordi, dell’ottobre 2002, per registrare il DVD ufficiale del suo tour mondiale.

 

Per i più curiosi

  • Sapevi che: Oltre a Bruce Springsteen, nel Palazzo Sant Jordi si sono esibiti artisti internazionali di primo piano come U2, Queen, Coldplay, Shakira, Madonna, Lady Gaga, Rihanna e Elton John; e nazionali come Joan Manuel Serrat, David Bisbal e Alejandro Sanz.
  • Consiglio del barcellonese: All’uscita del Palazzo Sant Jordi fate attenzione alla scultura "Cambio" di Aiko Miyawaki. Si tratta di un delicato insieme di 36 cilindri di calcestruzzo coronati da anelli metallici e cavi d’acciaio che brillano in modo molto speciale con la luce del tramonto.
  • Imprescindibile per: Godere di qualsiasi tipo di spettacolo in uno spazio unico. Consultate l’agenda!