Fermata Parc Montjuïc | Funicolare di Barcelona

A causa della proclamazione dello sciopero di venerdì 24 maggio, la Telefèric de Montjuïc presterà il servizio  dalle 11.00 alle 15.00.

Fermata Parc Montjuïc

Hola Barcelona, your travel solution

Da questa fermata potrete visitare alcuni dei principali centri culturali situati sulla montagna di Montjuïc: la Fondazione Miró, il Museo Nazionale d’Arte della Catalogna, il Poble Espanyol e il Museo Etnologico. Sarete anche molto vicini all’Anello Olimpico, spazio storico dei Giochi Olimpici di Barcellona 1992.

Strutture culturali e sportive

Integrata nella montagna di Montjuïc, scoprirete la Fondazione Miró, una grande opera di architettura razionalista di Josep Lluís Sert, che ospita 14.000 opere di Joan Miró. Potete fare un percorso lungo tutta la sua opera, dalla prima fase, influenzata dall’Impressionismo, fino a quella completamente surrealista.

La Fondazione Miró si concentra sull’arte contemporanea mentre il Museo Nazionale d’Arte della Catalogna presenta opere che vanno dal romanico al XX secolo, passando attraverso il Gotico, il Rinascimento, il Barocco e il Modernismo catalano. Situato nel Palazzo Nazionale di Montjuïc, questo ampio museo è noto per avere la migliore collezione di dipinti di arte romanica del mondo.

Molto vicino al Museo Nazionale d’Arte della Catalogna troverete il Museo Etnologico di Barcelona, che mostra la cultura delle varie comunità che vivono in città. È in pratica un museo di antropologia che diffonde riflessioni sulla società contemporanea, dal punto di vista della conoscenza scientifica e dell’estetica.

Rompendo con l’idea tradizionale di museo, nel Montjuïc c’è il Poble Espanyol, che è un museo all’aperto, con repliche di edifici che rappresentano tutta la geografia spagnola. Vale la pena dedicare una giornata intera a questa visita, poiché vi permetterà di conoscere altri luoghi al di fuori di Barcellona. All’interno vi troverete la Fondazione Fran Daurel, dedicata all’arte contemporanea, con opere di Picasso, Dalí, Tàpies e Guinovart.

A pochi minuti da queste strutture culturali, potrete arrivare passeggiando fino all’Anello Olimpico, uno spazio che riunisce alcune delle strutture più importanti dei Giochi Olimpici di Barcellona 1992: Lo Stadio Olimpico Lluís Companys, dove si svolse l’inaugurazione e la chiusura di questo evento storico; Il Palazzo Sant Jordi, progettato dall’architetto giapponese Arata Isozaki e considerato un capolavoro di architettura moderna; la Torre di Calatrava; l’edificio dell’INEFC, costruito dall’architetto catalano Ricardo Bofill; e le piscine Bernat Picornell.

Cosa vedere